Trasferta pugliese

Domenica scorsa le Sentinelle Vesuviane erano a Modugno, un grosso centro in provincia di Bari di quasi quarantamila abitanti a recitare un Rosario riparatore per tutti i Pride nazionali di questi giorni. L’evento era organizzato da una mezza dozzina di ragazzi di ProFamiglia, con la collaborazione degli Apostoli di Maria e del Cammino Neocatecumenale locale. Continua a leggere

Annunci

Pellegrinaggio delle famiglie

Oggi il Comitato Difendiamo i nostri figli di Napoli aveva organizzato un pellegrinaggio delle famiglie a piedi da Torre Annunziata a Pompei, e c’eravamo anche noi, con lo striscione Pompei città di Maria. Bassissima l’età media dei partecipanti, che dopo le foto di rito hanno ottemperato il precetto  domenicale nel Santuario, con la S. Messa delle ore 11 celebrata dal Prelato Mons. Caputo. Continua a leggere

Lassù qualcuno ci ama

Appena pubblicato l’articolo sui Rosari riparatori di Pompei sono arrivate le foto prese da un drone della nostra coroncina del Rosario. Ringraziamo il fotografo Gennaro Coppola, presente sul sagrato in occasione di un matrimonio che si è celebrato a mezzogiorno, che non si è fatto pregare per riprenderci dall’alto ed inviarci le foto.
E’ questa la visuale della nostra Madre Celeste, da cui ci ha potuto osservare insieme ai miliardi di anime del Paradiso evocate da Don Aldo nelle sue pregiere.

Due Rosari di riparazione (perché uno non bastava)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quest’oggi le Sentinelle Vesuviane erano a Pompei per il pride regionale. Uscendo di casa non avevano un’idea precisa di quello che avrebbero fatto, visto che la richiesta di poter tenere una manifestazione nelle adiacenze della Casa del Pellegrino era stata bocciata senza appello dalle autorità, con la motivazione che la piazza era già occupata. Non restava che affidarsi alla Provvidenza e alla Vergine del Rosario, che hanno sontuosamente ripagato la fiducia riposta in loro. Continua a leggere

Non ti é lecito

147-Amoris-laetitia_-San-Giovanni-Battista-ammonisce-ladulterio-di-Erode-Antipa-ed-Erodiade-650x432

Alla vigilia del Pride di Pompei, dove se la parola gay è saltata ci piace credere che è stato un tantino anche merito nostro, riceviamo e molto volentieri pubblichiamo questa omelia di Don Carmine Pagano, della Parrocchia di Marra a Scafati .

Omelia del 24 giugno 2018

Cari fedeli, oggi 24 giugno è la festa di San Giovanni Battista che quest’anno cade di domenica. Comincerò col dirvi che sono molto combattuto, perché per indole mi piace vivere tranquillo, quindi evito quelle situazioni da cui possono scaturire problemi o che mi possono mettere in imbarazzo. Continua a leggere

Don Giovanni, aprite (finalmente) gli occhi

 

Questa è la lettera aperta pubblicata da Don Giovanni De Riggi, parroco di Scafati, sul mensile della Diocesi di Nola, che esce come supplemento locale ad Avvenire. Don Giovanni (ed altri) avevano organizzato una conferenza sulla famiglia (al singolare) invitando come relatore Mario Adinolfi.

35472223_804760483050887_9089173275430354944_n

La cosa non è piaciuta a molti e Don Giovanni è stato decisamente bistrattato. Stupisce un tantino che nella lettera si stupisca di essere stato perseguitato: è questo il mondo in cui viviamo, e queste cose a nostro avviso andrebbero insegnate in seminario agli aspiranti all’Ordine. unitamente ad un’efficace catechesi per farvi fronte.
Potrebbero bastare le parole di Antonin Scalia, giudice cattolico della Suprema Corte USA:  “Un cristiano serio deve essere un pellegrino, uno straniero, costruire qualcosa di diverso rispetto al mondo che lo circonda”. Cercare di venire a patti con il mondo inteso nel senso giovanneo del termine può portarci solo a svalutare quel poco di fede che ci è rimasta.

 

Pompei 17 giugno

Questo slideshow richiede JavaScript.

Domenica 17 giugno le Sentinelle Vesuviane erano a Pompei a dare man forte alla Rete Pro Vita e Famiglia Campania. Abbiamo organizzato un gazebo in Piazza Bartolo Longo cercando di sensibilizzare con un’opera di volantinaggio e colloquio la cittadinanza, i pellegrini ed i turisti in merito alla sfilata omofila del prossimo 30 giugno. I volantini sono andati via come il pane e tutto lascia ben sperare per il Rosario riparatore che proveremo a recitare sul Sagrato in contemporanea con il corteo profanatore. La Provvidenza ha voluto che nello stesso giorno fosse presente a Pompei anche Don Giulio Maria Tam, che è passato a salutarci, spronarci, incoraggiarci e benedirci: si è trattato naturalmente di un amore a prima vista. Oltre all’ormai storico striscione che portammo all’ultimo Family Day ne abbiamo stampato uno per l’occasione, senza loghi ma dal messaggio inequivocabile: Pompei Città di Maria.
Pompei

Un grazie riconoscente alla ventina di amiche ed amici che si sono prodigati per la riuscita della manifestazione, provenienti dalle province di Napoli e Caserta.
Questo infine è stato il volantino diffuso.

volnt

Vivo la mia sessualità nella castità

Vivo la mia sessualità nella castità. E’ questa la conclusione tratta dalla presentazione ad Angri del volume “Perchè non mi definisco gay”, edito in Italia da Cantagalli, con prefazione del Card. Sarah, martedì sera alla Cittadella della Carità, un’altra piacevole scoperta che da sola valeva la trasferta. Era presente l’autore, lo statunitense Daniel Mattson, tra l’altro interprete principale del docufilm “Il desiderio delle colline eterne”, che è stato proiettato in sala fresco di doppiaggio italiano. Continua a leggere