stracciato

Dopo la votazione di ieri sera al Senato, con l’approvazione di un testo che non è stato discusso nè in commissione nè in aula, con la fiducia governativa posta ad un testo che il governo non aveva neppure presentato, con il triste spettacolo purtroppo già visto in passato dell’arrivo della cavalleria in soccorso dei vincitori a cose fatte, la nostra prospettiva non cambia. Si continua a testimoniare quello che siamo e quello che ci hanno insegnato: domenica a Pomigliano d’Arco, sicuramente alla prossima Marcia per la Vita e in ogni occasione opportuna e non opportuna. Partendo dalla riuscita vignetta che pubblichiamo qui sopra vogliamo conferire il marchio di sito DOC agli amici di Nelle Note, raccomandandone il blog: un altro presidio tosto, senza cedimenti e compromessi, per le prossime battaglie che ci attendono: la Cirinnà alla Camera, la firma di Mattarella con l’implicito giudizio di costituzionalità, l’eventuale referendum abrogativo, e poi eugenismo, eutanasia, droga, magari pedofilia e zoofilia, e dietro tutto il fantasma sfuggente del gender.

Annunci