dercole_300

Stamattina era tutto un brusio in quella rete tanto solida quanto semi clandestina in cui due più due fa sempre quattro: un Vescovo ha parlato! Sulle prime abbiamo pensato ad una delle solite uscite di Eleuterio Favella, ma poi i link ci hanno condotto da S.E. Mons. Giovanni D’Ercole,  Vescovo di Ascoli Piceno. Che bella notizia, un Vescovo che vuole rubare il mestiere a noi laici ed è deciso a esercitare il suo munus docendi.

L’intervento è cristallino: senza alzare i toni, senza inutili buonismi, senza facili ottimismi, S.E. ci ricorda che qui siamo di passaggio, che la nostra vita è una battaglia prima dentro di noi e poi fuori di noi, che questo mondo non ci vuole troppo bene e al più è disposto a tollerarci se non diamo troppo fastidio. Due lampi, che da soli valgono la lettura di tutta l’intervista:

Papa Giovanni Paolo II, diceva sempre che una famiglia che prega unita resta unita.

 

Ho paura che oggi molti si dicono cristiani senza più esserlo e questo è il vero pericolo della nostra società.

Annunci